Fino a quando sono coperto dopo la scadenza della polizza?


Con l’entrata in vigore del decreto legge 179/2012 è stato abolito il tacito rinnovo dei contratti Rca (auto, moto e altri veicoli a motore), e con esso, sono stati introdotti nuovi vantaggi ed oneri per gli assicurati.

La scadenza delle polizze non è stata modificata, perché la maggior parte delle assicurazioni (tranne quelle temporanee) ha durata annuale di 12 mesi.

La vera novità sta nel fatto che gli assicurati possono cambiare compagnia al termine previsto dal contratto senza presentare disdetta formale, tramite raccomandata a/r, alla vecchia assicurazione.

In virtù del decreto legge 179/2012 infatti, l’accordo con la vecchia compagnia non si rinnova più in automatico, per questo la priorità per l’assicurato è sapere: fino a quando sono coperto dopo la scadenza della polizza?

La domanda trova risposta nell’introduzione del periodo di tolleranza. In ragione delle novità legislative, e per questioni di adeguamento, è concesso agli assicurati un tempo ulteriore e superiore rispetto alla normale durata della polizza, che in totale ammonta a tutti gli effetti ad 1 anno e 15 giorni.

Il periodo di tolleranza, durante il quale la vecchia polizza può considerarsi valida e il veicolo munito di copertura assicurativa, ammonta infatti a 15 giorni.

Trascorso questo periodo, se non si è acquistata una nuova Rc auto o Rc moto, è vietato circolare pena le sanzioni di legge per mancata Rca.

Gli assicurati quindi sono coperti solo per i 15 giorni successivi alla scadenza polizza, ed entro questo termine devono decidere se rinnovare il contratto con la vecchia compagnia, o confrontare i preventivi moto e auto per trovare e acquistare un’assicurazione più conveniente.

Confronta le migliori assicurazioni »Vai

Confronto premi assicurativi auto 2019: la tabella con tutte le assicurazioni

Il costo dell'assicurazione auto dipende da un gran numero di fattori. Al momento dell'attivazione di una nuova polizza auto, infatti, le compagnie valutando un gran numero di parametri a partire dalla storia assicurativa del proprietario del veicolo, e quindi dalla sua classe di merito, e sino ad arrivare alla sua provincia di residenza. Ad influire sui costi finali dei premi assicurativi ci sono, inoltre, le varie offerte delle compagnie, che provano a conquistare nuovi clienti con soluzioni sempre più vantaggiose, e la scelta delle garanzie accessorie, polizze extra che il contraente della polizza può abbinare alla polizza RC Auto. 

Controllo targa auto: verifica assicurazione e bollo

Dalla targa di un'auto è possibile risalire a diverse informazioni relative ad aspetti fondamentali per gli automobilisti come la verifica della copertura assicurativa RC Auto, essenziale per poter circolare in strade pubbliche per un veicolo, e del pagamento del bollo auto, la tassa di possesso che tutti i proprietari di un'autoveicolo sono tenuti a pagare ogni anni. Ecco come verificare assicurazione e bollo grazie al controllo della targa dell'auto.

Le 7 migliori assicurazioni auto 2019 a confronto

Anche nel 2019 le assicurazioni RC Auto che si possono acquistare online via Internet propongono premi particolarmente convenienti e, in particolare, la possibilità di personalizzare le garanzie scegliendo liberamente solo quelle che servono davvero. Qui di seguito, ecco una panoramica sulle più convenienti offerte di quest’anno, da ConTe.it fino a Verti.
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »

Guide