ADSL Energia Gas Assicurazioni Tariffe Cellulari Internet Mobile Conti Correnti Conti Deposito TV Prestiti
SosTariffe
Ottieni una ricerca più precisa
Comune:
Indica il tuo comune per verificare se sono disponibili offerte in fibra ottica
Attuale operatore o nuova linea: Alcune offerte e promozioni degli operatori non sono attivabili da coloro che sono già clienti
Velocità minima di Download
Velocità minima di Upload
Canone mensile
Fino a
25€
Fino a
30€
Fino a
35€
Tutte
filter-adsl-wimax filter-adsl-key filter-adsl-customer filter-adsl-business-small filter-adsl-business-medium filter-adsl-new-line filter-adsl-business-large filter-adsl-symmetrical-line filter-adsl-tv filter-adsl-mobile filter-adsl-gamer filter-adsl-family filter-adsl-energy filter-adsl-business filter-adsl-broadband filter-adsl-wireless filter-adsl-upload filter-adsl-free-tv filter-adsl-sim filter-adsl-sat filter-adsl-p2p filter-adsl-modem filter-adsl-flat filter-adsl-only filter-adsl-fiber filter-adsl-download filter-adsl-pay filter-adsl-mobile-calls filter-adsl-calls filter-adsl-guaranteed-bandwidth filter-adsl-activation filter-adsl-phone filter-adsl-globe filter-adsl-free-calls
1 Seleziona il tuo profilo di consumo
Seleziona le icone che descrivono le tue esigenze per il confronto delle tariffe
2

Confronta le offerte internet casa

Trova la più conveniente nella pagina dei risultati
3 Risparmia!
Le offerte internet casa sono ordinate per il costo del primo anno, indicatore che tiene conto delle promozioni e di eventuali costi aggiuntivi
ADSL
oppure prova uno dei nostri strumenti
Esclusiva SosTariffe.it: inserisci il tuo comune e ti diremo gli operatori più veloci della tua zona!

Le differenze tra la fibra e l’ADSL, come capire quale servizio risponde alle vostre esigenze e come orientarsi tra tariffe e costi nascosti nella scelta, sempre più complessa, dell’offerta di internet per uso domestico. Acronimi che sembrano formule chimiche, spese per l’attivazione incluse o escluse, mille servizi extra ecco una guida per capire quali sono le informazioni chiave da individuare nei contratti.

Per essere certi di scegliere la connessione più adatta alle proprie esigenze ci sono alcune informazioni che è bene conoscere prima di confrontare le diverse offerte proposte sul mercato. Le proposte degli operatori sono sempre più simili ed è difficile capire quali sono le voci del contratto e i dettagli tecnici che possono cambiare l’esperienza dell’utente.  

Il comparatore di SosTariffe.it consente di scegliere tra le tariffe di operatori quali:

Come scegliere la migliore offerta internet casa

Ecco di seguito i 10 consigli per la scelta delle migliori offerte internet casa:

  1. verificare la copertura delle tecnologie
  2. fare uno speed test della linea attuale
  3. analizzare le proprie abitudini di consumo
  4. valutare le condizioni di attivazione e disattivazione
  5. controllare se il modem è incluso o no nel prezzo (non è più obbligatorio
  6. acquistarlo insieme all’offerta)
  7. valutare se si preferisce una soluzione flat o a consumo
  8. chiamate incluse o traffico voce secondo piano tariffario
  9. servizio di assistenza (tempi di attesa, risoluzione problemi, interventi tecnici)
  10. servizi accessori (tv, abbonamenti a servizi extra e fornitura di device smart)

 

Copertura della rete

La fibra ottica ad 1 Gigabit/s è l’ultima tecnologia in ordine di apparizione, consente una navigazione più veloce delle altre, ma si differenzia dalle altre soprattutto per il collegamento e il tipo di materiale dei cavi attraverso cui passa la connessione. La rete in fibra è costituita da cavi formati da filamenti in fibra di vetro o da polimeri plastici, avvolti da una guaina di gomma. La particolare composizione di questa rete consente il trasporto di una maggiore quantità di dati in un tempo molto ridotto.

Non esiste un’unica connessione in fibra ma si differenziano in FTTH, FTTC e FTTN, oltre alla FWA. Quando scegliete l’offerta internet per casa è bene sapere che gli operatori possono maggiorare il prezzo della vostra promozione qualora vi troviate in un palazzo in cui non è possibile collegare la fibra direttamente all’abitazione (FTTH) e si è quindi costretti a ricorrere alla soluzione fibra misto rame (FTTC). Inoltre le due tecnologie non garantiscono le stesse prestazioni.

Prima di procedere quindi ad una qualsiasi scelta è opportuno verificare le copertura.

A che velocità navigate? 

Altra operazione di monitoraggio da effettuare quando si valutano cambi di compagnia o upgrade di servizi è il caso di fare uno speed test per capire a che velocità viaggia la vostra attuale connessione e cercare un’offerta che migliori le prestazioni.

L’ADSL ad oggi resta la linea più diffusa sul territorio nazionale, anche se le prestazioni che garantisce sono, come visto, nettamente inferiori. Per chi usa il collegamento ad internet per collegare i dispositivi di casa e magari è un appassionato di gaming online o ha sottoscritto un abbonamento ai servizi di tv streaming in diretta la soluzione migliore è senza dubbio la fibra, possibilmente la FTTH che ha una banda minima tra i 100 Mbit/s e i 250 Mbit/s (a seconda dall’operatore scelto) in download.

Le offerte tutto incluso e le offerte a consumo

Le offerte internet casa sono ormai però molto simili tra loro, quasi tutto prometto di raggiungere 1 Gigabit/s in download con la fibra o 20 Mbit/s con l’ADSL, a cambiare sono i prezzi degli abbonamenti e i benefit accessori che si abbinano al piano base per attirare i clienti.

I piani flat vanno per la maggiore, sono delle promozioni che combinano la connessione alla rete, i servizi voce e da qualche tempo sono frequenti anche le associazioni ad un’offerta mobile per il singolo o per l’intera famiglia. In questi casi viene pensata una tariffa che includa tutti i servizi in un’unica bolletta e che dia ulteriori vantaggi al cliente che sceglie lo stesso operatore sia per la linea fissa di casa che per la telefonia mobile.

Però se si desidera resta fedeli alla tradizionale promozione a consumo esistono anche queste soluzioni. Con il comparatore di SosTariffe.it potete selezionare queste e altre caratteristiche per voi importanti in modo da ottenere in modo rapido e sintetico un quadro delle offerte internet casa del momento.

 

 

Operatore Offerte da Chiamate
Fastweb 24.95 € / mese gratis
Cheapnet 22.90 € / mese Chiamate a 0.019 €/min
3Fiber 20.99 € / mese gratis
Infostrada 26.98 € / mese gratis
Vodafone 27.90 € / mese gratis
Eolo 26.90 € / mese gratis
TIM 30.00 € / mese gratis

Il modem gratuito o a pagamento

C’è poi la questione modem, avrete notato che è presente la scelta modem gratuito. Questa opzione è molto apprezzata dagli utenti a cui la delibera dell’AGCOM sul modem libero ha sì permesso di risparmiare ma ha aumentato notevolmente la gamma di scelta. Prima di questa decisione dell’Authority le compagnie imponevano una spesa ulteriore agli utenti per l’acquisto di un modem scelto dell’operatore.

Oggi invece, a seguito della delibera n. 274/07/CONS i diversi fornitori di servizi internet devono provvedere a comunicare il codice di migrazione. La migrazione non è altro che una modifica non solo tra operatori ma anche mettiamo il caso da un piano ADSL ad un’offerta fibra ottica.

Gli operatori in genere si sono adeguati proponendo un modello base di modem che si può ottenere gratuitamente con la sottoscrizione del piano, in realtà poi leggendo bene le clausole viene dato in comodato d’uso senza vincoli, oppure si permette all’utente di scegliere un modello più potente e dalle prestazioni più efficienti (che però comporta una spesa maggiore. C’è però chi come Fastweb ha optato per l’inclusione del modello FASTGate in ogni tipo di offerta. Il modello proposto offre una grande potenza, con connessione alla massima velocità anche in wireless, un dispositivo con 4 porte Gigabit Ethernet e 2 porte USB 3.0.

Che cosa è il codice di migrazione?

Il codice di migrazione è un codice alfanumerico situato nella bolletta e indispensabile per cambiare il proprio operatore per la linea ADSL o fibra.
La maggior parte delle informazioni riguardanti la linea sono già incluse al suo interno e basta fornirlo al nuovo operatore per avviare l'attivazione di una nuova offerta. Il codice è infatti stato pensato proprio per agevolare la gestione delle procedure di cambio operatore.

Nello specifico il codice di migrazione è una stringa con un certo numero di caratteri e lettere (da 7 a 18) che identificano l'abbonato in modo univoco.  Il codice è composto da quattro parti:

  1. Codice segreto (COW) che contiene il codice segreto del cliente
  2. Codice risorsa (COR), identifica univocamente la risorsa oggetto del trasferimento, può essere di 8 o 12 cifre (in genere è il numero di utenza telefonica)
  3. Codice servizio intermedio (COS) che identifica il servizio intermedio utilizzato dal Donating sulla risorsa
  4. Carattere di controllo (M) un singolo carattere alfanumerico utilizzato dal Recipient per verificare la correttezza sintattica del codice fornito dal cliente

Questi dati li trovate sui siti dei principali operatori italiani o potete richiederli all’assistenza clienti e sono fondamentali per le vostre modifiche di offerte.

Internet casa e tv

La competizione nel mondo delle offerte internet si è fatta sempre più agguerrita si compete su molti optional aggiuntivi da fornire oltre al servizio di connessione. Una delle nuove soluzioni adottate per ampliare la propria offerta è l’abbinamento a piani tv.

TIM ha creato TIMVision la tv on demand che dà accesso ad un catalogo con serie TV in esclusiva, film in prima visione e una vasta offerta di cinema italiano, i cartoni animati e le serie per teenager. Per ottenerlo però si deve pagare una rata mensile per 48 mesi. Vodafone ha stretto un accordo con Sky e propone pacchetti abbinati a prezzi speciali e anche qui il costo dell’abbonamento sale e ci sono dei vincoli contrattuali. Oppure vengono stretti accordi che garantiscono da 6 mesi ad un anno di visione gratuita su piattaforme come Infinity o Chili tv.

L'assistenza è diventato un plus

L’assistenza tecnica è un altro punto chiave dei piani internet e bisogna prestarci un po’ di attenzione. Eolo ad esempio ha studiato l’opzione assistenza rapida, un canale preferenziale per cui gli utenti pagano un canone mensile e che gli garantisce la risposta tecnica telefonica entro 20 secondi e priorità nel ripristino del servizio.

Anche Tim ha dei servizi di supporto che variano in base alle scelte del cliente e spesso l’assistenza previlegiate è un plus offerto ai clienti che sottoscrivono i pacchetti più costosi proposti dall’operatore. O magari sono state studiate soluzioni per gli over 60, in genere una fascia di clientela che ha più necessità di supporto frequente anche per risolvere piccoli dubbi.

Fastweb invece ha lanciato una nuova app di supporto ed ha deciso di includere il MyFastweb come servizio in tutti i suoi piani e senza distinzioni di anzianità o contratti.

C’è anche da dire che la gestione di offerte, bollette e comunicazioni con i diversi operatori è diventata molto più pratica attraverso le app e le chat istantanee presenti sia sui singoli siti che sulle pagine di supporto presenti sui canali social dei maggiori fornitori. Parlare telefonicamente in genere comporta lunghe attese e non sempre la soluzione al problema. Le chat riducono i tempi e se necessario sono quasi un canale di prenotazione per parlare con un tecnico.

Occhio alle spese per disattivare il servizio

Infine la disdetta. Le condizioni per chiudere i contratti sono insidiose e piene di spese extra. Ci sono i costi di disattivazione o di migrazione (dipende se si è decisi a disdire del tutto il servizio o se si vuole cambiare operatore). Possono variare tra i 30 e i 5 € in base alle condizioni contrattuali. Se nell’offerta era incluso il modem in comodato d’uso o altri device per la navigazione e l’utilizzo di servizi questi dovranno essere inviati ai magazzini delle società oppure si potrà riscattarli pagando il prezzo esplicitato nel contratto.

Qualsiasi sia il fornitore internet che abbiate scelto le operazioni per la disdetta del contratto prevedono che inviate una raccomandata A/R all’indirizzo della sede legale dell’operatore o via pec con la richiesta di chiusura dell’abbonamento.

La disdetta entro 14 giorni dalla sottoscrizione di qualsiasi abbonamento può essere operata senza costi aggiuntivi e con la restituzione delle cifre di attivazione e canone, infatti i consumatori possono far valere il diritto di recesso.  Una volta passata questa data invece non si avrà diritto al rimborso. Il diritto di recesso può essere anche usato se il fornitore di servizi modifica le condizioni contrattuali, in questo caso se l’utente può non accettare la modifica o di passare ad altro operatore senza addebito di penali né costi di disattivazione entro un mese dalla comunicazione del cambiamento nel piano.

Offerte in evidenza

Fastweb FASTWEB CASA
FASTWEB CASA
24,95 /mese
Scopri di più
Infostrada Fibra 1000 Chiamate Illimitate
Fibra 1000 Chiamate Illimitate
26,98 /mese
Scopri di più
3Fiber 3 SUPER FIBRA
3 SUPER FIBRA
20,99 /mese
Scopri di più